« Il Club Alpino Italiano, [...], ha per scopo l'alpinismo in ogni sua manifestazione, la conoscenza e lo studio delle montagne, [...], e la difesa del loro ambiente naturale. »
Art.1 dello Statuto Generale

Scheda Tecnica

Da Casera Pramosio al Lago di Avostanis
Alpi Carniche
 
Data : 18/09/2019
Partenza: 07:00
Tipo: Gruppo Seniores
Dislivello: 430 m
Difficoltà: E
Tempo: 4 ore
Direttori di escursione: Renzo Bortolussi
Trasporto: mezzi propri

Una bellissima escursione a un lago alpino nel quale si specchiano le montagne è il motivo per il quale è stata scelta questa meta, all’arrivo è come vedere una delle classiche cartoline delle Alpi Carniche: la conca glaciale e il lago sovrastati da una grande parete calcarea. È un itinerario adatto a tutti in quanto si svolge in pista e richiede il superamento di un dislivello modesto.
Da Casera Pramosio (1521 m), si imbocca la carrareccia (sentiero Cai 402) poco a monte della Casera, interdetta al transito dei veicoli. Giunti al ripiano sovrastante si lascia a sinistra il bivio diretto al vicino rifugio Morgante per tenersi sulla pista principale ora lastricata. Si continua rimontando le pendici erbose del Monte Scarniz che con una lunga diagonale passa poco sotto il passo Pramosio, al confine con l’Austria. Lasciata a destra la deviazione per il passo si giunge alla Casera delle Manze (1820 m), posta a monte di un ampio catino erboso colonizzato dalle marmotte. La salita continua più erta con qualche tornante incagliato nella scura roccia fino ad arrivare all’imbocco di uno stretto corridoio naturale. Seguendo il piccolo solco si arriva sulle sponde del Lago di Avostanis (1936 m) nelle cui acque si riflettono le pareti della cima Avostanis. A pochi metri sulla destra si trova anche la Casera Pramosio Alta.


PROGRAMMA

Partenza: ore 7:00, sede CAI
Inizio escursione: ore 10:00, Casera Pramosio (1521 m)
Difficoltà: E
Dislivello: 430 m
Durata: 4 ore
Cartografia: Tabacco n. 09
Trasporto: mezzi propri
Pranzo: al sacco
Direttore di escursione: Renzo Bortolussi