« Il Club Alpino Italiano, [...], ha per scopo l'alpinismo in ogni sua manifestazione, la conoscenza e lo studio delle montagne, [...], e la difesa del loro ambiente naturale. »
Art.1 dello Statuto Generale

Scheda Tecnica

I magredi, la steppa pordenonese
 
Data : 09/05/2018
Partenza: 07:30
Tipo: Gruppo Seniores
Dislivello: 0 m
Difficoltà: T
Tempo: 3-4 ore
Responsabili di escursione: Maurizio Peripolli
Trasporto: mezzi propri
Uno degli ambienti naturali più singolari del Friuli è la zona dove il Meduna e il Cellina, dopo essersi riuniti, scompaiono nel sottosuolo lasciando bianche distese di sassi levigati. I magredi interessano diversi comuni dell’area pordenonese. Quest’area è stata scelta come SIC (Sito di Importanza Comunitaria) in quanto meritevole di salvaguardia perché caratterizzata da ambienti naturali simili alla steppa pannonica. Cresce infatti la rara Crambe tataria, unica presenza in Italia, che rappresenterebbe la testimonianza del passaggio degli Ungari attorno al mille attraverso le “grave”. Si trovano anche altri endemismi quali la Brassica glabrescens. Interessante è anche la fauna per la presenza dell’occhione, del calandro, dell’albanella minore e di altri uccelli.
L’escursione sarà guidata dal prof. Maurizio Peripolli.

PROGRAMMA

ore 7.30: partenza dalla sede CAI con mezzi propri;
ore 8.30: ritrovo a San Quirino (PN) da dove inizierà l’escursione che avrà una durata di 3-4 ore.

Dato il percorso facile e pianeggiante ma ciottoloso sono consigliate scarpe robuste.

L’escursione terminerà verso l’ora di pranzo, quindi, tempo permettendo, si potrà fare un pic-nic.

Adesioni: in sede CAI (0421 760468 - apertura mercoledì 18.30 - 20.00 e venerdì 20.30 - 22.30) o ai numeri 333 6298101 (Silvana), 392 4073986 (Bruno).